Attività

  • luigi17 ha inviato un aggiornamento 5 mesi, 1 settimana fa

    Buonasera a tutti,
    sono un nuovo iscritto. W l’Irpinia!
    Una storia, una storia che di rabbia ne ha tanta:
    Noi non siamo solo il terremoto dell’ottanta!
    2914 anime gridano vendetta
    Resta la storia che non è stata detta.
    Quella dell’ospedale finta vita, vera gabbia,
    che al posto del cemento racconta fine sabbia!
    Quella di ville nate da pietre fiacche,
    dove altrove per anni s’è vissuto in baracche!
    Quella della ricostruzione e dell’abuso perpetuato,
    che si nasconde dietro il logo dello scudo crociato.
    Noi non siamo solo il terremoto dell’ottanta,
    noi siamo una storia…e di storia ce n’è tanta!
    Da valli e da colline siamo accarezzati
    da laghi e da fiumi veniamo abbracciati,
    luoghi che a guardarli fermano le ore
    sussurri del Sabato, del Sele e del Calore,
    luoghi che fanno nascere infinita emozione
    se ci si specchia nell’Ansanto, nel Laceno e nel Dragone.
    Noi che sogniamo e parliamo piano
    tra un Taurasi, un Greco e un fresco Fiano,
    noi che balliamo come un bimbo incantato
    sciogliendoci al vento con un caciocavallo impiccato,
    accompagnati dall’armonia del giro di gonnella
    la sempre presente e incalzante tarantella,
    noi che ascoltiamo il sibilo delle montagne
    annerendoci le mani con grosse castagne!
    Noi che seduti gustiamo nella mano
    il bollente respiro del Carmasciano,
    e giochiamo a tracannar come strike i birilli
    il vortice armonioso degli splendidi fusilli,
    che aspettiamo con ansia lo sgomitare
    quei giorni quando i carri si devono tirare,
    lo sguardo al cielo, la nuvola in gola
    la lotta col Diavolo dell’Angelo che vola,
    noi che di tradizione carnevalesca ne abbiamo tanta
    Noi non siamo solo il terremoto dell’ottanta!
    Noi che sussultiamo nelle nostre gole
    con la forza unica e graffiante delle nocciole,
    sempre accudita, sempre amata
    la sottile anima della cipolla ramata.
    Noi che del Ravece nemmeno un’oliva si disperde
    il nostro unico e prezioso “oro verde”,
    noi che cerchiamo la degustazione
    di un fine, elegante e morbido torrone.
    Noi che c’incantiamo nei forni come tane
    a veder lievitare e dorarsi il succulento pane,
    restiamo fermi, nessuno è mai stufo
    noi che chiudiamo gli occhi all’odore del tartufo,
    noi dai quadri appesi nulla è banale,
    dipinti di salame: ode al maiale!
    Noi che siamo lo pulieio e la migliazza
    noi che viviamo intorno ad una piazza
    noi che di storia da raccontar ne abbiamo tanta:
    Noi non siamo solo il terremoto dell’ottanta!

Vicolo della neve n.9, 83100 Avellino

Scrivici a itacacommunity@gmail.com

Copyright © 2021 ItacaCommunity. Tutti i diritti sono riservati - Powered by Content Lab